Fiano

Zona di produzione: Puglia , Murgia .

Uvaggio: Fiano 100%

Rese: 95 quintali d’uva per ettaro – 75 ettolitri in vino per ettaro.

Gradazione alcolica: 12,5 % Vol.

Colore: giallo paglierino, con riflessi verdognoli.

Odore: fresco, ricco di sentori fruttati e fiori di campo

Sapore: fresco, di buona struttura e mineralità, lungo.

Da consumarsi entro: vino da consumare in gioventù

Anche la Puglia ha così la sua denominazione di origine protetta per il Fiano, il celebre vitigno che sembra sia stato introdotto in Puglia dagli angioini nel XII secolo riuscendo a riscoprire e valorizzare la storia di una produzione da circa un secolo riconosciuta come campana ma che, da sempre, affonda le sue radici in Puglia. La regione che in antichità faceva parte della Enotria, la terra del vino.

Le uve che vengono raccolte con “Vendemmia Notturna” per preservarne tutte le proprietà organolettiche, originano un vino dal colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli e dal profumo fresco, ricco di sentori fruttati e fiori di campo

Un Bianco profumato e ricco al naso, con note dolci floreali più evolute speziate in chiusura, si presenta al palato con un’ottima acidità, sinonimo di vitalità, ben contrastata da una buona rotondità e pienezza

Perfetto come aperitivo può accompagnare, servito non troppo freddo, l’intero desinare anche con portate più impegnative quali il tipico vitello tonnato. Ottimo naturalmente con portate di pesce e carni bianche (involtini o petti di pollo impanati), si esalta con sauté di vongole, impepata di cozze e le mille versioni della zuppa di pesce

fianoweb

L’aperitivo Made in Puglia


CONTATTACI, è semplicissimo!

whatsappbutton+39 327 3020187